Mani Unghie

La cura delle unghie

Le unghie possono sembrarci una parte trascurabile e magari poco visibile del nostro corpo, ma è davvero così?
Di certo, non sono poco visibili! Pensate a quando vi presentate ad una persona, o a quante volte le nostre mani sono in mostra.
E poi non sono una parte trascurabile. Esattamente come il resto del nostro organismo, le unghie si ammalano, si infettano, hanno problemi e bisogna averne cura.
In questo post cercherò di darvi consigli utili su come curare le vostre unghie e avere sempre mani perfette e unghie resistenti e belle.

CINQUE ALLEATI PER LA CURA DELLE UNGHIE

Creme Idratanti: la frequenza del loro utilizzo dipende dalla tipologia della vostra unghia (leggete sotto) ma in ogni caso, il suo utilizzo è fondamentale. Consigliata è quella all’arnica (meglio se BIO), che nutre le vostre unghie e previene l’invecchiamento cutaneo.

Oli: essenziali nella manicure. Anche in questo caso la frequenza è legata al tipo di unghia che avete, ma un massaggio con olio è sempre bene farlo. I migliori e con diverse proprietà sono: di oliva, di avocado, di mandorle dolci e di ricino.

Maschere per mani: se ne trovano in commercio, ma è possibile anche realizzarle in casa. Una volta a settimana, oltre al vostro viso, coccolate anche le vostre unghie! Tra qualche riga potrete leggere come realizzare una maschera per unghie fai da te!

Guanti: sono fondamentali per tutte le faccende domestiche, ma anche in cucina! Tenere le mani e le unghie troppo in acqua può danneggiarle, così come farle entrare in contatto con detergenti spesso troppo aggressivi.

Cere: ottime alleate per unghie indebolite e che si sfaldano. Ne trovate di varie marche in farmacia, in genere vanno applicate sull’unghie e massaggiate una/due volte al giorno.

TIPOLOGIE DI UNGHIE E COME CURARLE

Unghie sottili e fragili

Anche in questo caso, avere unghie sottili e fragili può essere la conseguenza di prodotti aggressivi, trattamenti inadeguati o strumenti sbagliati.

Se volete mantenerle naturali, vi consiglio di non far allungare troppo le vostre unghie. Il fatto che siano fragili aumenta il rischio di rottura, per di più se le unghie sono lunghe.
Ricordate di utilizzare anche durante la manicure i giusti attrezzi. Servitevi di lime in cartone, meglio ancora se in vetro, ed effettuate un movimento in un unico verso. Evitate tronchesine per accorciare le unghie.

Idratarle e nutrirle con prodotti specifici o ingredienti naturali è un buon rimedio, vi consiglio l’olio di ricino o quello di oliva.

Per rinforzare le unghie vi consiglio di applicarci sopra qualcosa, anche un semplice smalto. Più strati sopra la vostra unghia renderanno più difficile la sua rottura.
Ricordate: sono banditi i prodotti contenenti la formaldeide! Oltreché dannosa, indebolisce moltissimo le unghie.

Unghie secche che si sfaldano

Unghie stressate e disidratate sono molto propense alla rottura e allo sfaldamento.
Le principali cause possono essere mancanza di alcuni nutrienti nella nostra alimentazione come: ferro, calcio, zinco e vitamina A.
Sicuramente, fondamentale sarà l’apporto di acqua: se siete disidratati, lo saranno anche le vostre unghie.
Le unghie possono sfaldarsi, inoltre, anche se sottoposte a stress continui, dati anche da inadatte ricostruzioni in gel o dall’utilizzo di detergenti troppo aggressivi.

Come curare le unghie sfaldate?

Innanzitutto, la parola chiave è idratazione!
Almeno due volte al giorno (ma lo capirete dallo stato della vostra pelle) è opportuno applicare della crema per mani e unghie idratante, magari contenente arnica e prodotti naturali.
Ovviamente i solventi con acetone sono banditi: l’acetone è il re della disidratazione!

Durante la manicure (una volta a settimana circa) potreste prendervi cura delle vostre unghie facendo dei bagni, specialmente in bicarbonato e acqua o in limone e acqua. Queste due componenti sono altamente nutritive per le unghie, nonché sbiancanti.
Sempre una volta a settimana, concedetevi una bella maschera per le unghie! Ebbene sì, esistono.
Una ricetta veloce per una maschera per le unghie può essere: yogurt bianco, miele e polpa di avocado. Lasciatela agire per 15 minuti, magari avvolta dalla pellicola, e le vostre unghie usciranno come nuove!

Per combattere le unghie sfaldate anche l’alimentazione può essere vostra alleata.
Vi consiglio cibi come aglio, cereali, latticini, legumi, uova e pesce, tutti altamente nutritivi.

Unghie grasse e morbide

Decisamente non migliori di quelle secche, le unghie grasse tendono a sfogliarsi, perdendo sostegno e rompendosi.
Poco gradevoli se si decide di indossare uno smalto o di applicare il gel! Nelle unghie grasse, infatti, sarà molto difficile far mantenere una manicure impeccabile, in quanto questa tipologia di unghie tiene poco ciò che andate ad applicarci sopra.

I rimedi a riguardo non sono molti, ma sicuramente non è necessario applicare oli né creme in quantità come per le unghie secche.
La crema mani va bene una volta a settimana, o comunque in base alla vostre esigenze.

Inoltre, quando lavorate in casa o comunque a stretto contatto con l’acqua (che tende ad indebolire ancora di più le vostre unghie) indossate sempre i guanti e proteggetevi.

Per mantenere di più l’applicazione di smalti e gel, invece, posso semplicemente consigliarvi di utilizzare un buffer prima di stenderli e prodotti come i deidratanti.

Unghie normali

Chi l’ha detto che bisogna curare solo unghie problematiche?
Se avete la fortuna di avere unghie sane, prendetevene ancora più cura per mantenerle!

Applicate una buona crema mani e unghie, e una volta a settimana massaggiate con dell’olio nutriente. Consigliati sono l’olio di oliva o anche quello di ricino.

GLI INGREDIENTI GIUSTI

Oltre alle accortezze che vi ho elencato sopra, per curare le vostre unghie esistono molti prodotti in commercio. Dalle cere agli smalti indurenti, da quelli anti-rosicchiamento a quelli sbiancanti e via dicendo.
Ma cosa devono contenere?

Sicuramente il calcio, che viene utilizzato per indurire le unghie e far fissare i prodotti sulla superficie.
Poi il teflon, presente di solito nelle basi-coat rafforza le unghie e le leviga.

Sono invece banditi paraffina e formaldeide: dannose e indeboliscono le unghie.

L’ALIMENTAZIONE

Come vi ho già detto, anche l’alimentazione influisce molto sulla salute delle nostre unghie.

Come vi avevo detto, l’assenza di zinco rende deboli le unghie. Cercate di assumerlo consumando cerali integrali, legumi e latticini.

Di fondamentale importanza è anche il ferro, che le renderà forti. Lo trovate nella carne rossa e nelle verdure come gli spinaci e la bietola.

Un ingrediente meno conosciuto è invece la biotina, che rende più spesse le unghie. Ne è ricco il latte, la frutta secca e i cereali.

 

Eccoci alla fine di questo nuovo post, ragazze!
Me lo chiedevate da tantissimo, ed ecco finalmente la spiegazione di come curare le unghie in base al loro problema.

E voi che tipo di unghie avete?
Io piuttosto normali, devo dire… Sarà che le curo da tanto!

Vi abbraccio forte,
Ila 🙂

Riguardo l'autore

ilarianailart

Mi piacere definirmi una grande appassionata di bellezza. Amo tutto ciò che fa parte del beauty, del make-up, delle unghie, ma anche della cura del corpo e della pelle.

Lascia un commento