Cura delle unghie Unghie

Come limare le unghie?

come limare le unghie

Come limare le unghie è un passaggio fondamentale per la riuscita di un’ottima manicure e per ottenere unghie forti e sane. I passaggi per ottenere questi risultati sono pochi, e piuttosto semplici, bisogna solo prestare un poca di attenzione per non stressare ed indebolire le unghie.

La limatura inoltre ci permette di ricavare la forma che più si adatta alle nostre dita.
Qui sotto vi riporto l’immagine delle forme più conosciute ed utilizzate: oval, squoval, square, round, almond.

come limare le unghie

 

Ecco invece dei consigli su come limare le unghie nel modo più ottimale:

  • innanzi tutto, sarebbe meglio iniziare con un trattamento in base alle vostre necessità, rinforzante, levigante, sbiancante, usando l’acqua tiepida, per ammorbidire cuticole e unghie e rendere più facile l’operazione di limatura;
  • poi vi consiglio di fare a meno dell’utilizzo di tronchesine o forbici, potrebbero infatti danneggiare il letto ungueale ed indebolire le nostre unghie, il miglior strumento da utilizzare è infatti la lima, anche perché ne esistono di molte tipologie, adatte a tutte le necessità;
  • di fondamentale importanza è l’andatura della limatura, infatti non bisogna mai procedere avanti e indietro, visto che lo sfregamento provocato indebolisce e sfalda le unghie. La cosa giusta da fare è limare sempre nello stesso verso, o dall’alto verso il basso (mai dal basso verso l’alto!), procedendo dagli angoli verso l’interno;

Ora vi illustrerò come ottenere le varie forme:

OVAL E ROUND:

adatte a chi ha le dita poco affusolate, si avvicinano di più alla forma naturale delle unghie, inoltre rimangono molto eleganti e anche comode, visto che non presentano punti di rottura, le round sono meno lunghe e per chi non vuole attirare l’attenzione sulle proprie unghie o lavora molto con le mani con il rischio che le unghie interferiscano;
per realizzare questa forma è consigliabile una lima a mezzaluna, ed è necessario partire dagli angoli procedendo verso il centro e andando a disegnare una forma a semicerchio, tenendo il centro più lungo dei lati.

SQUOVAL E SQUARE:

più che altro adatte a dita affusolate, le forme squoval e square si somigliano, se non fosse che la prima ha gli angoli smussati che limitano le rotture, infatti le square sono belle quanto difficili da mantenere (le sconsiglio a chi lavora molto con le mani);
la realizzazione di entrambi parte dal rendere la punta dell’unghia precisamente orizzontale, per poi andare a definire gli angoli, molto rigidi per la square, più smussati per la squoval.

ALMOND: 

molto di tendenza nell’ultimo periodo, sono adatte a chi ama le unghie sempre curate e che non le sottopone ad eccessivi stress. Necessitano di una base lunga e anche piuttosto resistente, visto che i laterali vengono limati molto, per questo vi consiglio di non realizzarla su unghie naturali.
Come detto, bisogna limare i laterali, verso l’interno, andando ad ottenere una punta centrale piuttosto pronunciata e visibile, cercando di formare lati simmetrici.

 

Vi è piaciuto questo articolo su come limare le unghie??
Se sì, fatemelo sapere! Basta commentare qua sotto..oppure, avete domande?

Vi ricordo che potete trovarmi nell’area contatti del blog, seguirmi sui social, oppure scrivermi via email (ilarianailart@gmail.com).

Alla prossima, un bacio
Ila 🙂

 

Riguardo l'autore

Ilaria

Mi piacere definirmi una grande appassionata di bellezza, una esteta. Amo tutto ciò che fa parte del beauty, del make-up, delle unghie, ma anche della cura del corpo e della pelle.

Lascia un commento